mercoledì 11 giugno 2014

CHIARIMENTI SULLA `AUTORIZZAZIONE FITOSANITARIA'



La legge fitosanitaria nazionale è rappresentata dal Decreto Legislativo 19 agosto 2005 n. 214, oggetto di una recente revisione (Decreto Legi­slativo 9 aprile 2012 n.84) che prevede, per quanto d'interesse al settore dell'imballaggio di legno, l'obbligo da parte di tutti coloro che applicano il marchio di cui all'ISPM n. 15 della FAO, di ottenere l'autorizzazione fito­sanitaria.
In Italia l'Organizzazione Nazionale di Protezione delle Piante (NPPO) è rappresentata dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali che, per l'adozione dello standard ISPM n. 15, ha stabilito di demandare a Soggetti Gestori, ufficialmente riconosciuti, il compito di accreditare e controllare i soggetti autorizzati all'uso del marchio IPPC/FAO, lo specifico marchio da apporre sugli imballaggi in legno che attesta l'effettuazione dei trattamenti fitosanitari previsti dallo standard ISPM n. 15.
Il Ministero ha definito i requisiti per il riconoscimento dei Soggetti Gestori nonché i contenuti minimi delle procedure e delle misure attuative dello standard.